programma di Amelia Pride

locandina_ritagliata

No Comments »

Amelia Pride

logoLa nostra associazione, insieme alle associazioni: Lattemiele, arcobaleno – Pianeta Verde, Oltre il Visibile, Forum Donne Amelia e un gruppo spontaneo di cittadini, ha promosso la manifestazione Amelia Pride, in occasione del mese mondiale dell’orgoglio LGTB+.

La manifestazione inizierà  con l’illuminazione delle mura ciclopiche con i colori dell’arcobaleno. Alla base di questo evento è la promozione della parità, il sostegno alle famiglie arcobaleno per il riconoscimento di pari diritti, la convinzione che ogni essere umano abbia il diritto alla felicità, la garanzia che goda degli stessi diritti umani e civili. Rispetto, non violenza, solidarietà e inclusione sono il cuore pulsante di questo progetto.

La bandiera arcobaleno è simbolo di pace e inclusione, la sua proiezione sulle mura della nostra città  trasmette un messaggio di sostegno al movimento LGTB+, di antifascismo, contro ogni tipo di razzismo, sessismo, omotransfobia e discriminazione su base etnica, religiosa, per disabilità, per età.

No Comments »

Inclusion Brunch

SABATO 8 GIUGNO ORE 13.00 al Pianeta Verde, un momento di convivialità e conoscenza reciproca con cibo sano e multietnico.

L’evento è inserito all’interno della manifestazione AMELIA PRIDE ed è aperto sia a chi partecipa al Rainbow Walking sia a chi desidera unirsi solo per il brunch.

Il brunch ha un costo di 8 euro a persona e l’evento è accessibile alle persone diversamente abili.

Prenotazione obbligatoria  perchè i posti sono limitati! per prenotare scrivere a: arcobaleno.amelia@tiscali.it

No Comments »

Domenica 16 Dicembre vieni al Natale del Pianeta Verde

l'altro natale 2018WA

No Comments »

sabato 1 Dicembre aperiTE al Pianeta Verde

Aperite2     Un’occasione per incontrare il Circolo Legambiente Amerino e conoscere le nostre iniziative.

No Comments »

scoperta una discarica a 2 km da Amelia

caccia grossa ai rifiuti: siamo tornati sulla strada amerina dove abbiamo scoperto che la discarica che avevamo notificato 3 anni fa al comune di Amelia e alla guardia forestale non solo non è stata bonificata o sorvegliata con le telecamere, ma continua ad essere alimentata da qualche delinquente: abbiamo trovato numerosi pneumatici di cui molti con i battistrada tagliati e messi uno dentro l’altro e 7/8 tubi catodici nudi, cosa che fa pensare a qualche “furbetto” che dovrebbe smaltire ma preferisce incassare e buttare nei boschi… Inoltre: tantissima plastica, vetro, oggetti ingombranti e, a circa un Km anche resti di macellazione ricoperti di vermi e larve di mosca!
Ringraziamo tutti i volontari soprattutto i ragazzi della comunità Rajo che ci hanno dato un grosso aiuto

No Comments »

Caccia al rifiuto!

caccia al rifiuto

No Comments »

il 28 Settembre ritorna puliamo il mondo nell’amerino

caccia al rifiuto2A partire dal 28 Settembre riprendono nell’amerino le iniziative della 26ima edizione di Puliamo il Mondo, organizzata nel comprensorio amerino dal Circolo Legambiente Amerino in collaborazione con le scuole elementari e medie di Amelia, la scuola elementare e madia di Lugnano e la scuola elementare di Guardea.
Puliamo il Mondo è l’edizione italiana di Clean Up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. Una campagna di pulizia che nasce dalla necessità e la voglia di riappropriarsi del proprio territorio prendendosene cura, che segna il bisogno della gente di mettersi in relazione per tutelare gli spazi pubblici, prendendo coscienza che oltre a ripulire, si dovrebbe imparare a non sporcare.
Anche quest’anno le giornate di volontariato ambientale saranno dedicate alla sensibilizzazione sul problema dei rifiuti e sulla necessità di una corretta raccolta differenziata .
Questo il programma:
VENERDI’ 28 Settembre alle 9.00 si svolgerà l’incontro con li ragazzi della scuola media di Lugnano in Teverina sul problema dei rifiuti. Alla fine dell’incontro i ragazzi svolgeranno un’azione di volontariato ambientale ripulendo dai rifiuti la zona intorno al campo sportivo
La manifestazione continuerà SABATO 29 Settembre a partire dalle 10.00 con le classi seconde della scuola media A. Vera di Amelia con un incontro sul problema dei rifiuti. Alla fine dell’incontro i ragazzi ripuliranno alcune aree limitrofe alla scuola
MARTEDI’ 2 Ottobre alle 9.30 sarà la volta degli alunni della scuola elementare di Fornole che ripuliranno il parco S. Silvestro
GIOVEDI’ 4 Ottobre alle 14,15 entreranno in gioco gli alunni della scuola elementare di Guardea che ripuliranno il vicino parco pubblico
DOMENICA 15 Ottobre con appuntamento alle ore 9.00 in piazza XXI Settembre (lato giardini) partirà la “caccia al rifiuto”, la nostra tradizionale iniziativa di ripulitura dei boschi a partire dalle segnalazioni inviateci dai nostri concittadini.

No Comments »

passeggiata ecologica a Porchiano

passeggiata ecologica

No Comments »

1300 firme contro il biocombustore

IMG-20170915-WA0004Giove, 1300 firme per la revoca del nulla-osta per la costruzione di una centrale a biomassa

Nonostante la torrida estate di quest’anno, fra luglio e settembre sono state raccolte più di mille firme che richiedono la revoca del nulla-osta per la costruzione di una centrale a biomassa nel territorio di Giove.

Le associazioni (Legambiente di Amelia, CSP della Tuscia, Naturis di Penna, Club della Teverina, Meetup Le stelle  non stanno a guardare di Amelia e valle del Tevere) e alcune aziende agricole locali che hanno promosso questa iniziativa,  hanno consegnato oggi pomeriggio al Comune di Giove 1300 firme raccolte nei 7 comuni che maggiormente sarebbero danneggiati dagli effetti nocivi dell’impianto in progetto.  “Se si pensa che in Italia si può proporre una legge di iniziativa popolare con meno dello 0,1% di firme della popolazione e un referendum abrogativo con l’1% di firme della popolazione, qui siamo molto oltre, siamo oltre il 5% della popolazione dei comuni coinvolti. Come minimo dovrebbe essere rimessa in discussione l’autorizzazione”- dichiara Francesco Fossati di Legambiente. Questo pomeriggio una delegazione colorata di persone di varie età e provenienze, si è ritrovata a Giove per la consegna delle firme, indossando tutti almeno un indumento di colore bianco per identificarsi e produrre curiosità nel resto della popolazione. Poi si è diretta a piedi in Comune affollando festosamente per alcuni minuti l’ufficio dove il plico di fogli è stato quindi protocollato. “Con la consegna di queste firme non finisce niente” – afferma Alessandra De Simone del CSP della Tuscia, -“Inizia in realtà un nuovo periodo in cui le forme di informazione della popolazione e di persuasione o pressione verso le istituzioni locali, saranno diversificate e si intensificheranno”. “Non è possibile che, a tre anni dallo scadere degli incentivi europei per questo tipo di impianti, che sono praticamente dei piccoli inceneritori dato che possono bruciare anche i rifiuti”- aggiunge Laura Ferri dell’associazione Naturis di Penna – “degli imprenditori pretendano di mettere a rischio la salute della gente proprio ora che l’Europa sta prendendo una direzione diversa dissociando la produzione energetica dallo smaltimento dei rifiuti. I Sindaci, come Tutori della salute dei propri concittadini, non possono permetterlo. Perciò chiediamo al Sindaco di Giove di ritirare il nulla-osta concesso”

 

No Comments »

Next »