Come mitigare l’impatto ambientale dei campi fotovoltaici

Venerdì 4 marzo abbiamo partecipato a Lugnano all’incontro pubblico con l’assessore Regionale Silvano Rometti, che ha illustrato le proposte della regione per regolamentare l’espansione incontrollata dei campi fotovoltaici.

Noi abbiamo ribadito la nostra posizione favorevole ad una limitazione dell’estensione dei campi fotovoltaici nei terreni agricoli, e l’esclusione delle zone di alto valore paesaggistico e quelle visibili intorno ai centri storici.

Abbiamo anche avanzato delle proposte sulla regolamentazione della gestione dei campi fotovoltaici: divieto dell’uso di diserbanti (per evitare infiltrazioni nella falda), divieto di detergenti tossici per la pulitura dei pannelli e divieto di bitumazione delle strade di servizio , per evitare che diventi difficile o impossibile ripristinare lo stato dei luoghi alla dismissione dell’impianto.  L’assessore si è mostrato interessato ed ha affermato che si tratta di importanti suggerimenti di cui si potrà tener conto per la stesura del regolamento: speriamo che questo piccolo contributo possa essere utile a mitigare l’impatto dei campi fotovoltaici!

1 Comment »

One Response to “Come mitigare l’impatto ambientale dei campi fotovoltaici”

  1. Warren on 21 dic 2015 at 12:06 #

    In particolare, stilotonea l’agenzia, la Campania ha raggiunto la dodicesima posizione tra le Regioni italiane (contro la quattordicesima dello scorso anno) per la potenza degli impianti fotovoltaici installati, grazie agli incentivi del Conto energia.

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply