erba gialla – la Provincia di Terni diserba le strade con il glifosato

 

In questi giorni possiamo notare che lungo le strade Provinciali la colorazione dell’erba primaverile invece di verde, è gialla e amaranto. Sulla strada Amerina, tra Amelia e Giove; sull’Ortana, da Amelia fino a Silla, sulla strada da Giove ad Attigliano, per esempio. La Provincia ha deciso di irrorare i cigli delle strade con diserbante chimico in modo da risparmiare sui costi del taglio.

I costi del personale stradale sono stati ridotti del 40% e dal 2007 la squadra di Amelia è stata ridotta da dieci a quattro unità, perciò, soprattutto in stagioni particolarmente piovose, possiamo far fronte al problema della sicurezza stradale soltanto grazie all’uso del diserbante”. Così risponde l’Ingegner Alessandro Passetti, responsabile della manutenzione delle strade in Provincia. Aggiunge poi: “Non sono convinto che il passaggio dei mezzi per il taglio assicurino un impatto ambientale inferiore all’uso di questa sostanza”.

Il nome del prodotto è Klaro Ultra, utilizzato ad una concentrazione del 3-4%, appartenente alla categoria del glifosato, un disseccante fogliare. L’Ingegner Passetti sostiene di che la Provincia si sia rivolta a dei consulenti, in accordo con l’assessore di competenza, e che il prodotto scelto sia non inquinante, irritante per l’essere umano, col quale non deve entrare in contatto, adoperando tutte le precauzioni durante l’irrorazione.

Il prodotto viene considerato talmente innocuo che lo utilizziamo anche negli asili”.

Questa affermazione è preoccupante, infatti molti scienziati sollevano dubbi sull’innocuità del glifosato, studi epidemiologici hanno mostrato interazioni fra l’esposizione al glifosato e il linfoma non-Hodgkin (un tipo di cancro del tessuto linfatico), mentre studi in laboratorio hanno confermato che il glifosato e i prodotti che lo contengono mostrano le caratteristiche tipiche degli agenti che inducono il cancro (ad es. genotossicità o mutagenicità), negli animali e negli esseri umani. Nell’insieme, questi studi suggeriscono che il glifosato potrebbe contribuire ad accrescere il rischio di cancro. Evidenziano anche che il glifosato potrebbe interessare il sistema nervoso e addirittura avere implicazioni con il Morbo di Parkinson.

Il colosso della chimica Monsanto, è stato condannato in Francia nel 2007 per pubblicità ingannevole per aver definito “biodegradabile” il suo “Round Up”, l’erbicida a base di glifosato più conosciuto al mondo.

La Commissione Europea, probabilmente su pressioni delle industrie chimiche, ha deciso di posticipare al 2015 la revisione decennale delle verifiche sulla sicurezza del glifosato e di altre 38 sostanze chimiche, prevista per il 2012.

2 Comments »

2 Responses to “erba gialla – la Provincia di Terni diserba le strade con il glifosato”

  1. Laura Benigni on 16 apr 2013 at 06:49 #

    Non sarebbe utile organizzare un evento con i chimici e altri esperti di ASL.ARPA, magai proprio in provincia, per tranquillizzarci? Non sarebbe utile invitare anche le ditte che fanno disinfestazione?
    Sono impaziente di conoscere la evidenza scientifica della “innocenza” dei prodotti.

  2. Giorgio on 29 mag 2013 at 02:07 #

    Tranquillizzarci di cosa??? I glifosati sono riconosciuti internazionalmente cone Cancerogeni e Mutagenici; sono sostanze che causano malformazioni, malattie, effetti endocrini letali…li ingeriamo quotidianamente attraverso i prodotti vegetali che mangiamo (in qualunque parte del mondo). Non c’è niente da tranquillizzare. Semmai la popolazione dovrebbe essere consapevole della pericolosità di queste sostanze e chiederne l’immediata messa al bando, indipendentemente dai tempi dell’UE. Sono un dottore in Scienze Naturali, la pericolosità dei glifosati ci veniva insegnata già molti anni fa all’università eppure le lobby dell’agrochimico continuano ad avvelenarci da decenni.

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply