dieci anni dal crollo delle mura: nessun colpevole, nessuna soluzione!

  Domenica 24 Gennaio alle 11.30 i volontari di Legambiente Amelia e di Italia  Nostra hanno effettuato un flash mob davanti alle mura per ricordare i 10 anni dal loro crollo.
I militanti delle due associazioni hanno “indossato” dei cartelli in cui ciascuno ha scritto le domande che si è posto dalla caduta delle mura: “perché sono crollate le mura?” domanda a cui la magistratura non ha dato una risposta pur rilevando “condotte omissive dell’impresa”, “quando verranno ricostruite?” – visto che non risultano finanziamenti per una loro ricostruzione, “quanto ci è costato il tendone?” così gli amerini chiamano confidenzialmente la mastodontica copertura della zona del crollo che in tanti anno non ha “svelato” la sua funzione e che finalmente -pare- verrà smantellata. Divertente il cartello scritto da una mamma e portato dal suo bambino: “io non le ho viste in piedi, le vedrò?” Le mura crollate di Amelia sono una ferita, non solo nell’immagine della città, ma nel sentimento della gente. Tutti vorrebbero rivederle in piedi. Abbiamo portato in piazza le domande, dubbi, le perplessità con cui gli amerini seguono da 10 anni questa vicenda. Siamo scesi in piazza per dire che 10 anni sono troppi e che è arrivato il momento di trovare una soluzione definitiva al problema

No Comments »

Trackback URI | Comments RSS

Leave a Reply