Archive for the 'piazza XXI Settembre' Category

STOP AL CONSUMO DI TERRITORIO!

Insieme a Italia Nostra, Movimento per la sinistra, WWF, LIPU abbiamo aderito alla campagna “Stop al consumo di territorio”.

Ad Amelia, pur con una popolazione stabile da 10 anni, fioriscono palazzi, palazzine a schiera, villoni. Basta vedere la  strada tra Amelia e Fornole dove le costruzioni stanno unendo la frazione alla città. Il piano particolareggiato con i suoi 43.000 metri cubi davanti alle mura rischia di cambiare la fisionomia di Amelia. Utilizzando artifici legislativi sono riusciti a costruire anche a ridosso delle mura di Amelia. E’ ora di dire basta! Vogliamo partecipare alla stesura del piano regolatore per stabilire regole di tutela per il paesaggio e l’ambiente che limitino le costruzioni nelle zone sensibili, che regolini la quantità e la localizzazione degli impianti a biomasse, cxhe impediscano di costruire dove si rovina il paesaggio o dove si può mettere in pericolo l’ambiente.

Questo è il testo della petizione che invitiamo tutti a firmare:

Al sig. Sindaco del Comune di Amelia

Al Presidente del Consiglio Comunale di Amelia

e p.c. Al Presidente della Provincia di Terni

I sottoscritti cittadini del Comune di Amelia, firmatari della presente petizione

CHIEDONO ufficialmente al Sindaco del Comune di Amelia:

  • la sospensione del Piano Particolareggiato di Piazza XXI Settembre

  • la sospensione della redazione del nuovo Piano Regolatore Generale

  • la sospensione delle lottizzazioni in corso e delle varianti in discussione

Affinché si provveda ad una necessaria e non più rinviabile opera di CENSIMENTO DEL PATRIMONIO EDILIZIO esistente e sulla base di quei dati (misurati in termini di abitazioni vuote, capannoni, uffici e negozi non occupati da attività e comprovati da effettivi consumi di acqua, gas ed elettricità) SIA RICONSIDERATO OGNI TIPO DI PIANIFICAZIONE FUTURA.

  • L’apertura di un processo partecipativo (Agenda 21) tra l’amministrazione le associazioni ambientaliste e le associazioni economiche sul consumo di territorio e sulle linee guida del piano regolatore

1 Comment »

Vergogna!

Pubblichiamo il comunicato stampa congiunto con altre associazioni sull’incredibile delibera del Consiglio Comunale di Amelia che ha, di fatto, proibito ai cittadini di esprimersi con un referendum sul piano particolareggiato di Piazza XXI Settembre.

Abbiamo espresso fin dal principio la nostra contrarietà per il modo con cui l’amministrazione comunale ha deciso di ristrutturare piazza XXI Settembre. Così come è stato approvato il piano è inaccettabile perché deturpa con una colata di cemento (43.000 metri cubi!) una zona vicina alle mura, che sono la maggiore attrattiva della nostra città, assestando inoltre il colpo di grazia all’economia, già in sofferenza, del centro storico.

Un nuovo quartiere con potenziali 4000 metri quadri di spazi commerciali incombe sul futuro del commercio amerino. Cittadini, associazioni, insieme alla stoica categoria dei commercianti del centro storico, da anni in difficoltà per i noti problemi logistici, che l’amministrazione comunale non sa (o non vuole) risolvere, hanno chiesto più volte gesti di trasparenza e partecipazione per un progetto che segnerebbe la fine di gran parte del commercio amerino in favore di ignoti operatori.

Abbiamo proposto con spirito costruttivo delle modifiche che non sono state accolte dall’amministrazione, che invece ha voluto, in fretta e furia, approvare l’adozione del piano. Abbiamo quindi chiesto di indire un referendum, per decidere se è davvero necessario uno scempio di tali dimensioni per avere in cambio una strada di soli 270 metri, che comunque …non è certo che venga realizzata!

Era una semplice richiesta di democrazia, per far decidere i cittadini sui problemi concreti che li riguardano.

Con un’incredibile “faccia tosta” l’amministrazione comunale ha impedito, con un emendamento, che si potesse tenere il referendum.

Protestiamo contro il vergognoso emendamento di Carlo Agabiti che impedisce ai cittadini di esprimersi liberamente con un referendum sul piano particolareggiato di piazza XXI Settembre, progetto che cambierà per sempre il volto di Amelia.

Siamo indignati per l’arroganza di Franco Rinaldi, il quale ha detto in consiglio comunale che tanto il referendum avrebbe confermato la decisione della giunta, presunzione tipica di chi ha paura della gente e che vuole decidere tutto nelle quattro mura del palazzo, al di fuori di occhi indiscreti. Se questo fosse vero, perché tanta paura nel far decidere i cittadini?

Ancora una volta dobbiamo constatare la debolezza del Sindaco Giorgio Sensini, il quale, benché votato dal 65% delle persone di Amelia, e come tale garante della democrazia per i cittadini, rimane prigioniero dei professionisti della politica.

1 Comment »

assemblea pubblica sul piano particolareggiato di piazza XXI Settembre

venerdì 11 Gennaio ore 21.00
Sala Conti Palladini (sopra la biblioteca)
Legambiente, Italia nostra e il Forum del Cittadini organizzano un’assemlea pubblica
“Piano particolareggiato di piazza XXI Settembre – Quali prospettive?”
botta e risposta con:
Emanuele Pasero – vicesindaco
Tommaso Dionisi – assessore al commercio
Giancarlo Guerrini – consigliere di minoranza
Andrea Nunzi – consigliere di minoranza
intervenite numerosi per capire se ci sono i margini per una modifica del piano (rispetto alle volumetrie e alle altezze degli edifici previsti).

No Comments »